Adesso o mai piu'. 20 giugno, il popolo della famiglia scende in piazza

Caro Sostenitore,

Adesso o mai più: il popolo della famiglia scende in piazza. Se vogliamo che nel nostro Paese non vengano snaturati il concetto di famiglia e di matrimonio, se crediamo che non esista un presunto “diritto al figlio” ma che il bambino abbia diritto ad avere un padre e una madre che si amano, è arrivato il momento di far sentire la nostra voce.

Mentre in Senato avanza il ddl Cirinnà, che il premier Renzi vuole approvato per l’estate è stata indetta per sabato 20 giugno una grande mobilitazione nazionale di tutte le famiglie italiane e dei vari gruppi e associazioni che si battono per la difesa della famiglia e dei diritti dei più piccoli, dopo il successo del Family Day che nel 2007 riuscì a bloccare la legge sui DICO.

La mobilitazione nazionale è fissata per sabato 20 giugno a Roma, Piazza San Giovanni, alle 15,30.

Per promuovere il diritto del bambino a crescere con mamma e papà, vogliamo difendere la famiglia naturale dall’assalto a cui è costantemente sottoposta da questo Parlamento, vogliamo difendere i nostri figli dalla propaganda delle teorie gender che sta avanzando in maniera sempre più preoccupante nelle scuole” sono le parole del Comitato “Da mamma e papà,” promotore dell’iniziativa.

Chiamiamo alla mobilitazione nazionale tutte le persone di buona volontà, cattolici e laici, credenti e non credenti, per dire no all’avanzata di progetti di legge come il ddl Cirinnà che dell’ideologia gender sono il coronamento e arrivano fino alla legittimazione della pratica dell’utero in affitto”.

SOS Ragazzi parteciperà a questa iniziativa in favore della famiglia, aggiungendo un fermo NO ad ogni compromesso in tema di “diritti” LGBT. Ora più che mai è fondamentale scendere in piazza per far sentire la nostra voce, dare una scossa e lanciare un messaggio alla nostra società intorpidita dai mass media che propongono le “unioni civili” come una legge necessaria per il nostro Paese, quando in realtà esse andranno a sovvertire il concetto stesso di famiglia e toglieranno ai bambini il diritto di crescere con una madre e un padre.

Cordiali saluti!

Andrea Lavelli
Responsabile della Campagna SOS Ragazzi

Cookies Policy

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.